Regolamento per l’uso della struttura sportiva da parte di esterni

Il Consiglio Pastorale ed il Consiglio Parrocchiale degli Affari Economici, in seduta congiunta il 17 marzo 2015, hanno stabilito il seguente regolamento per l’uso del campetto in erba sintetica e  degli spazi limitrofi per attività amatoriale e/o ludica_sportiva da parte delle associazioni culturali giuridicamente costituite, dotate di assicurazione infortuni e per la responsabilità civile, delle associazioni/società  sportive dilettantistiche e delle scuole del comune di Mola di Bari per i loro iscritti  e di gruppi di cittadini molesi.

  1. La Parrocchia non è una associazione/società sportiva dilettantistica, ma è dotata di una struttura sportiva, costituita da un campetto in erba sintetica bivalente per attività amatoriale di calcetto e di pallavolo , recintato e chiuso da due porte scorrevoli, e di una zona limitrofa in asfalto per attività ludiche_spotive, che viene messa  a disposizione dei  suoi oratoriani e delle  associazioni culturali giuridicamente costituite, dotate di assicurazione infortuni e per la responsabilità civile (nel proseguo associazioni culturali), delle associazioni/società  sportive,  delle scuole e di gruppi di cittadini tutti del comune di Mola di Bari. Le attività possono essere saltuarie ed occasionali oppure continuative (1).
  2. Sarà affidato ad un Addetto alle attività sportive ed al suo vice  il coordinamento delle attività amatoriali e ludico _  sportive   sulla struttura  parrocchiale sia per gli oratoriani che per gli esterni. Le due funzioni saranno svolte gratuitamente. La scelta dell’ Addetto alle attività sportive e del suo vice  è affidata al Parroco, che informerà tutta la comunità parrocchiale mediante avviso scritto, pubblicato in bacheca e sul sito della parrocchia.
  3. I giorni e gli orari per svolgere l’attività sportiva di cui al punto 1 sono stati  definiti nella convenzione firmata dalla Parrocchia con il Comune  di Mola di Bari il 21 ottobre 2014 e consistono in due mattinate, martedì e giovedì dalle ore 10:00 alle ore 12:00 ed un pomeriggio, mercoledì,dalle ore 15:00 alle ore 18:00 (nel periodo: 1 ottobre–31 marzo), dalle ore 16:00 alle ore 19:00 (nel periodo: 1 aprile – 30 settembre). Non è escluso la possibilità di modificare tali tempi ed aggiungerne altri da parte della Parrocchia. Nell’individuazione delle ore e dei giorni sostitutivi ed in aggiunta si terrà conto delle  attività programmate dalla Parrocchia per gli oratoriani, che hanno la priorità.  Durante le funzioni  religiose, funerali e/o matrimoni e  durante  incontri in chiesa di varia natura, saranno sospese le attività sulla struttura sportiva. Le attività   potranno essere riprese al termine delle stesse, utilizzando il tempo residuo non giocato.
  4. Le attività amatoriali  di calcetto/pallavolo  sul campetto in erba sintetica e le attività ludico – sportive, individuali  o collettive, svolte sugli spazi limitrofi in asfalto,  sono consentite in modo continuativo agli iscritti delle associazioni culturali, delle associazioni/società   sportive dilettantistiche e delle scuole del comune di Mola di Bari  in virtù della citata convenzione ed ad essa le stesse  dovranno attenersi,sottoscrivendo una convenzione con la Parrocchia.

___________________________________________________________________________________

  (1) Definizioni utili:    

Saltuario = che procede senza continuità,  senza ordine, con frequenti interruzioni. SIN. Discontinuo.

Occasionale = momento particolare ed adatto ad una circostanza, che può ripetersi  di tanto in tanto.

Continuative = che riguardano un periodo ben definito, con indicazioni dei giorni e delle ore di attività.

  1. Le attività amatoriali  di calcetto/pallavolo  sul campetto in erba sintetica e le attività ludico – sportive, individuali  o collettive, svolte sugli spazi limitrofi in asfalto,  sono consentite   in modo saltuario ed occasionale, oltre che agli scritti delle associazioni culturali, delle associazioni/società  sportive dilettantistiche  e delle scuole, anche  a tutti i gruppi di cittadini molesi, sempre in virtù della citata convenzione alla quale gli stessi dovranno attenersi, facendo richiesta scritta come di seguito riportato. I gruppi di cittadini molesi, maggiorenni o minorenni,  dovranno presentare al Parroco, tramite un loro responsabile maggiorenne (non giocatore), apposita istanza scritta, utilizzando il modello predisposto dalla Parrocchia,  per l’uso della struttura sportiva. Si può,  di norma, richiedere l’uso del campetto per una sola ora in una giornata. Alla richiesta deve essere allegato l’elenco dei giocatori, che  dovranno contribuire alla copertura del costo di una polizza assicurativa sottoscritta dalla Parrocchia per tutti i giocatori “non oratoriani” che utilizzano il campetto e valevole per un anno dalla data di sottoscrizione della polizza assicurativa per infortuni e per RC (2).      Le associazioni culturali,  le associazioni/società  sportive dilettantistiche e le scuole  dovranno usare analoga procedura per  l’ uso del campetto in modo saltuario ed occasionale per i loro iscritti; in tali casi  sarà  sufficiente allegare alla richiesta scritta l’elenco dei giocatori che la utilizzeranno  ed una copia della loro polizza assicurativa.
  2. Il responsabile dei gruppi di cittadini, delle associazioni culturali, delle associazioni/società  sportive dilettantistiche e delle scuole, dovrà essere presente per tutto il tempo prenotato, sorvegliare che tutti si comportino come prevede il presente regolamento e che nessuno metta in essere comportamenti lesivi nei confronti della salute dei giocatori in campo durante il gioco e durante la permanenza nella struttura sportiva. In assenza del responsabile  non è possibile svolgere l’attività sportiva da parte di alcun gruppo, sia composto da minorenni sia da maggiorenni. Sarà cura del responsabile, prima dell’uso della struttura, verificare la presenza di eventuali danni e segnalarli all’ Addetto alle attività sportive, in modo che siano addebitati al gruppo che ha usato per ultimo l’impianto. Qualora i giocatori siano coperti dalla assicurazione della Parrocchia per  “non oratoriani”, il responsabile dei gruppi di cittadini, in caso di incidente dei giocatori  durante il gioco o di danni provocati a terzi, dovrà  riferire subito al Parroco quanto accaduto per la denuncia all’assicurazione.
  3. I gruppi di  cittadini molesi che svolgono le attività amatoriali e/o ludico_sportive, di cui al punto 1  e secondo le modalità di cui ai punti  5 e 6 , sulla struttura della Parrocchia, non sono tenuti all’obbligo della certificazione medica, prevista dal Decreto del Ministero della salute del 24 aprile 2013, in quanto con l’art 42bis della Legge 98 del 9 agosto 2013 è stato annullato tale obbligo, trattandosi di attività amatoriale.  Mentre  per le associazioni culturali, per le  associazioni/società sportive dilettantistiche e per le scuole, i responsabili, nel modello della richiesta per l’uso saltuario ed occasionale, dovranno dichiarare sotto la loro responsabilità che la certificazione medica dei giocatori in elenco è agli atti della loro organizzazione, associazione/società o scuola, fermo restando la facoltà dell’ Addetto alle attività sportive di richiederne copia.

______________________________________________________________________________________

(2) L’assicurazione prevede un contributo pro capite di € 21,00 per un  numero minimo di 30 giocatori. L’assicurazione è valida per un anno dalla data  di sottoscrizione della polizza da parte della Parrocchia. Se non potrà essere raggiunto questo numero minimo, i gruppi di cittadini dovranno procurarsi una copertura assicurativa autonomamente e documentarla per poter chiedere di giocare sul campetto della Parrocchia.

  1. Per l’uso del campetto in erba sintetica da parte delle associazioni culturali, delle società/associazioni  sportive dilettantistiche, delle scuole e di gruppi di cittadini è previsto  un contributo  per le spese di manutenzione pari ad € 20,00 ad ora a cui vanno aggiunte € 5,00 ad ora nel caso dell’uso dei fari, per le spese dell’impianto elettrico. Tali contributi, di norma, non sono frazionabili per tempi minori; comunque la eventuale frazionabilità, valutata dell’Addetto alle attività sportive e per motivi esclusivamente sportivi, non potrà essere inferiore alla mezz’ ora. Dovranno essere rispettati i tempi di prenotazione, può essere tollerato l’uso ulteriore solo fino a 10’ per ricomporsi e raccogliere il materiale sportivo, se il campetto è libero nell’ora successiva. I  contributi   vanno consegnati dal responsabile all’Addetto alle attività sportive  all’atto della prenotazione, con l’aggiunta di una cauzione di € 25,00 per danni che possono essere arrecati alla struttura, per la quale sarà rilasciando ricevuta non fiscale intestata al responsabile. La cauzione può essere ritirata dopo lo svolgimento dell’attività  svolta senza aver arrecato alcun danno alla struttura o riservata per le eventuali successive attività. Il diritto alla restituzione della cauzione al responsabile  è  garantito dalla presentazione  della ricevuta non fiscale da parte dello stesso responsabile. Fermo restando l’uso della struttura sportiva  durante il periodo di apertura di tutta la struttura parrocchiale, la eventuale apertura anticipata, come la eventuale chiusura posticipata  della struttura sportiva, così come l’eventuale accensione e lo spegnimento dei fari saranno concordati dall’ Addetto alle attività sportive con il responsabile all’atto del versamento del/i contributo/i. Se dovesse essere necessario la restituzione delle chiavi all’ Addetto alle attività sportive, questo deve avvenire entro le ore 12:00 del giorno successivo.  L’uso del campetto oltre l’orario programmato senza un preavviso potrà determinarne l’esclusione definitiva dei gruppi.
  2. Alle attività sul campetto in sintetico possono partecipare  un massimo di 14/10 giocatori, in relazione all’età da 6 a 12 e da 12 in poi. Sul campetto  possono esserci: i giocatori, l’arbitro, il  responsabile non giocatore e le eventuali riserve, massimo due per squadra, i quali occuperanno gli appositi spazi per le panchine. Gli spettatori dovranno disporsi sulla gradinata e non è consentito agli stessi di entrare nel campetto.
  3. Tutti coloro che possono accedere al campetto in erba sintetica, menzionati nei punti precedenti, dovranno calzare scarpe di gomma e senza tacchetti. I trasgressori saranno allontanati immediatamente ed il responsabile redarguito per mancato rispetto delle regole per l’uso del campetto. Il ripetersi di tali episodi comporterà l’esclusione definitiva dall’uso del campetto da parte di tutto il gruppo di cui fa parte il trasgressore.
  4. E severamente vietato accedere al campetto in erba sintetica con qualsiasi cibo o bevanda diversa dall’acqua. Il responsabile  dovrà controllare che i giocatori non lascino sulla struttura oggetti o bottigliette per l’acqua. Oltre alla norma, vige il buon senso, che insegna a lasciare il tutto come lo si vorrebbe trovare.
  5. Tutti coloro che usano la struttura sportiva e gli ospiti dovranno mantenerla pulita ed utilizzare gli appositi contenitori  per i rifiuti e per  le cicche di sigarette .
  6. È assolutamente vietato fumare sul campetto in erba sintetica e disfarsi di gomme da masticare.
  7. Si chiede a tutti coloro che usano la struttura sportiva e agli ospiti di assumere un atteggiamento, un comportamento ed un linguaggio consoni alla comunità parrocchiale.
  8. Coloro che utilizzano il campetto dovranno munirsi dei palloni adatti al  tipo di attività sportiva  che si deve svolgere ed all’età dei giocatori.
  9. Si declina ogni responsabilità per furti o per lo smarrimento di qualsiasi oggetto lasciato o dimenticato  sulla struttura.
  10. É fatto divieto assoluto di  parcheggiare all’interno della struttura parrocchiale. Si dovrà parcheggiare, sia macchine che motocicli, sulla strada in via A. Moro. Possono essere poggiate negli appositi spazi  solo le biciclette, sulla cui custodia la Parrocchia non assume alcuna responsabilità. È altresì vietato l’introduzione nella struttura di animali anche se con guinzaglio.
  11. Il presente regolamento si intende letto,  accettato e rispettato da tutti coloro che utilizzano la struttura sportiva e da coloro che vi stazionano in qualità di spettatori. Il rispetto del presente regolamento è affidato al responsabile dei gruppi che l’utilizzano, il quale potrà avvalersi dell’intervento dell’ Addetto alle attività sportive per situazioni particolarmente difficili da gestire sia con i giocatori che con gli eventuali ospiti.
  12. Il reiterarsi di episodi non conformi al presente regolamento determinerà l’esclusione degli interessati da ogni attività sulla struttura, con comunicazione scritta al responsabile da parte del Parroco.
  13. Il presente regolamento sarà inviato al Comune di Mola di Bari, Ufficio Servizi Sociali, per conoscenza.
  14. Il presente regolamento potrà essere modificato in relazione alle future esigenze della comunità parrocchiale e del territorio. Delle eventuali modifiche sarà data comunicazione al Comune di Mola di Bari ed ai gruppi frequentanti la struttura a cura della Parrocchia, che provvederà anche all’affissione in bacheca e alla pubblicazione sul sito web della Parrocchia.

Mola di Bari,  17/03/2015                                                                                  Il Parroco

                                                                                                                       Don Franco Fanizza