Il Vangelo e l'anima cristiana

Il Vangelo è il codice del cristiano dove può attingere la sapienza, la virtù, la perfezione e dal quale deve imparare il segreto e la via della felicità. Il cristiano deve ascoltare la dottrina del Redentore, deve meditarla e praticarla per trovare la salvezza. Gesù Cristo gl'insegna che la vera giustizia e san­tità consiste nell'interna purità e integrità della mente, e non soltanto nell'apparenza esterna delle opere; nella coscienza modesta e santa innanzi a Dio, e non nella pompa e nel plauso degli uomini; nell'umiltà e non nell'ostentazione, nel disprez­zo e non nella ricerca degli onori. Egli ci comanda la mansue­tudine, ci esorta a disprezzare le cose vili di questa terra aspi­rando al cielo, vivendo in Dio, lavorando per l'eternità. Il cri­stiano non può ascoltare altri insegnamenti, non può seguire altra legge, non può darsi al mondo e conservare il Vangelo come le frange e le filatterie di un abito farisaico; deve essere totalitario di fronte a quel libro che plasma un carattere nuovo, deve mostrarlo in sé, trasfuso nella propria vita.